Shia Labeouf

Borg McEnroe

Borg McEnroe di Janus Metz (Svezia, Danimarca, Finlandia, 2017) con Sverrir Gudnason, Shia LaBeouf, Tuva Novotny, Stellan Skarsgård, Jackson Gann, Scott Arthur, Ian Blackman, Marcus Mossberg, Leo Borg, Jane Perry Biopic a 2. Il film racconta parte delle vite dei due noti tennisti: lo svedese Bjorn Borg e lo statunitense John McEnroe. Nello specifico vengono rappresentati gli ultimi giorni del torneo di Wimbledon del 1980. La storia è tutta imperniata sulla sfida tra i due, che raggiunge l’apice nella storica finale del torneo. Da una parte troviamo l’algido biondo, che vorrebbe raggiungere il traguardo di 5 titoli consecutivi a Wimbledon, […]

Wall Street – Il Denaro non dorme mai

Wall Street – Il Denaro non dorme mai (Wall Street: Money Never Sleeps) di Oliver Stone (Usa, 2010) con Michael Douglas, Shia LaBeouf, Carey Mulligan, Susan Sarandon, Josh Brolin, Frank Langella, Vanessa Ferlito, Christian Baha, Charlie Sheen, Eli Wallach, Thomas Belesis, John Buffalo Mailer, Oliver Stone Del film ricordo poco perché l’ho visto alcuni mesi fa. Dunque sarò breve. In questo sequel Stone tratteggia una New York diversa, una metropoli che è ancora la capitale mondiale del denaro e della modernità ma che forse ha perso quell’aura di speranza ultra-positivista, quella indistruttibile fiducia nel futuro. Questa volta il nemico numero […]

Bobby

Bobby di Emilio Estevez (USA, 2006) con William H. Macy, Demi Moore, Sharon Stone, Charlie Sheen, Harry Belafonte, Christian Slater, Heather Graham, Laurence Fishburne, Elijah Wood, Freddy Rodriguez, Anthony Hopkins, Helen Hunt, Lindsay Lohan, Emilio Estevez, Ashton Kutcher, Nick Cannon, Joy Bryant, Mary Elizabeth Winstead, Svetlana Metkina, Shia Labeouf, Brian Geraghty, Joshua Jackson, Gus Lynch, David Krumholtz, Jacob Vargas, Scoot McNairy, Ambientata per il 95% all’interno dell’Hotel Ambassador di Los Angeles, questa pellicola racconta l’ultimo giorno di vita del senatore Robert Francis Kennedy, detto appunto “Bobby”. Emilio Estevez non si sofferma però sul soggetto politico, cioè non mostra allo spettatore […]