musica

Abballo la staggione 2014

Anche quest’anno ho messo insieme un po’ di brani house (o dance, più in generale) e li ho mixati. Ormai lo faccio ogni estate, dal 2008. Sono passati 7 anni e… niente: sono passati 7 anni. Le motivazioni che mi spingono a fare una cosa del genere sono sempre le stesse: avere un po’ di buona musica da ascoltare, già pronta, una playlist buona per qualche viaggio in macchina, per una serata in spiaggia o in campagna con gli amici, una piccola festa improvvisata, ecc. Quest’anno, non sapendo quasi per quali tracce optare, mi sono lasciato consigliare da un’amico (il […]

Scratch

Scratch di Doug Pray (USA, 2001) con Afrika Bambaataa, DJ Jazzy Jay, Mix Master Mike, DJ Premier, DJ Babu, DJ Craze, DJ Q-Bert, DJ Shadow, Shortcut, Mista Sinista, Gang Starr, Rob Swift, Steve Dee, Grand Wizard Theodore, Jon Bernson, Guru, John Carluccio, X-ecutioners, Grandmaster Flash, DJ Quest, The Allies, DJ Curse, Shortee, DJ Cue, Akil, Marc 7, Afra, Dilated Peoples, Emanon, Grand Mixer DXT, DJ Z-Trip, DJ Faust, DJ Flare, The Beat Junkies, DJ Krush, Cut Chemist, Steinski Interessante documentario sulle origini dell’arte del graffio sul disco – anche nota come turntablism. Come hanno iniziato i grandi padri fondatori della […]

Something from Nothing: The Art of Rap

Something from Nothing: The Art of Rap di Ice-T (USA, 2012) con Ice-T, Afrika Bambaataa, Common, Snoop Dogg, Xzibit, Rakim, Ice Cube, Eminem, Chuck D., Mos Def (Yasiin Bey), WC, Q-Tip, B-Real, MC Lyte, KRS-One, Dj Premier, Melle Mel, Kool Moe Dee, Busy Bee, Grandmaster Caz, Joe Budden, Dr. Dre, Big Daddy Kane, Nas, Redman, Raekwon, Kanye West, Chino XL, Joseph Simmons (Run) Documentario sul rap o meglio sul movimento formatasi intorno a questa forma d’arte (vocale e d’intrattenimento) e sulle tecniche che i più grandi MCs americani hanno adottato – e adottano ancora – per creare le loro rime. […]

Kraft House: il mio migliore mixtape

La settimana scorsa ho preso un po’ di brani house e li ho mixati, nel senso che li ho messi uno dietro l’altro e ho fatto in modo che fossero “in battuta”, a 128 BPM fissi. Beh, lo so che è antipatico farsi gli auto-complimenti, ma non posso non rilevare che questo qui è il miglior mixtape (vogliamo chiamarlo dj-set?) che io abbia mai registrato. Migliore nel senso tecnico, cioè con poche sbavature, accostamenti congrui, campioni inseriti al punto giusto, sfumature dolci, sovrapposizioni precise e stacchi netti. Ho deciso di chiamare la registrazione “Kraft House”. Come mai? Non lo so. […]