Christian Slater

Il nome della rosa

Il nome della rosa di Jean-Jacques Annaud (Italia, Francia, Germania, 1986) con Sean Connery, Christian Slater, F. Murray Abraham, Ron Perlman, Valentina Vargas, William Hickey, Leopoldo Trieste, Elya Baskin, Fëdor Fëdorovi? Šaljapin, Michael Lonsdale, Lucien Bodard, Lucien Bodard, Volker Prechtel, Helmut Qualtinger, Urs Althaus Non ho letto l’omonimo romanzo (di Umberto Eco) da cui questo film è stato tratto, per cui sarà impossibile per me fare paragoni. Andiamo oltre. Di questa pellicola – che ormai ho visto diversi mesi fa – ho apprezzato su tutto la scelta delle location, in particolar modo il castello di Rocca Calascio in Abruzzo, e […]

Una vita al massimo

Una vita al massimo (True Romance) di Tony Scott (USA, 1993) con Patricia Arquette, Christian Slater, Brad Pitt, Michael Rapaport, Val Kilmer, Dennis Hopper, Gary Oldman, Christopher Walken, Tom Sizemore, Samuel L. Jackson, James Gandolfini, Chris Penn, Saul Rubinek, Bronson Pinchot Commedia meravigliosa, incredibilmente divertente. Contiene violenza, sangue, malavita, scazzottate, sparatorie, junk food, passione per il cinema d’epoca, ironia macabra, insomma un po’ tutti gli stilemi di quel genere cinematografico che l’anno dopo verrà definito come “Pulp” – prendendo il nome dall’omonimo film di successo di Tarantino. E difatti la sceneggiatura venne scritta proprio da Quentin Tarantino – insieme a […]

Bobby

Bobby di Emilio Estevez (USA, 2006) con William H. Macy, Demi Moore, Sharon Stone, Charlie Sheen, Harry Belafonte, Christian Slater, Heather Graham, Laurence Fishburne, Elijah Wood, Freddy Rodriguez, Anthony Hopkins, Helen Hunt, Lindsay Lohan, Emilio Estevez, Ashton Kutcher, Nick Cannon, Joy Bryant, Mary Elizabeth Winstead, Svetlana Metkina, Shia Labeouf, Brian Geraghty, Joshua Jackson, Gus Lynch, David Krumholtz, Jacob Vargas, Scoot McNairy, Ambientata per il 95% all’interno dell’Hotel Ambassador di Los Angeles, questa pellicola racconta l’ultimo giorno di vita del senatore Robert Francis Kennedy, detto appunto “Bobby”. Emilio Estevez non si sofferma però sul soggetto politico, cioè non mostra allo spettatore […]