Luna di miele in tre

Luna di miele in tre
di Carlo Vanzina (Italia, 1976)
con Renato Pozzetto, Cochi Ponzoni, Massimo Boldi,
Felice Andreasi, Vincent Gardenia, Kirsten Gille,
Stefania Casini, Harry Reems, Giulio Rinaldi, Silvia Annichiarico,

Alfredo Riva è un cameriere lombardo, ultratrentenne, che ha perso la testa per le playmate che appaiono regolarmente sul magazine Playboy. Lavora in un noioso albergo sul lago (di una località non ben definita), viene abitualmente mobbizzato dal suo capo (un cameriere severo e stronzissimo) e sopporta i continui tentativi di seduzione da parte delle anziane clienti. Si annoia tantissimo, è palesemente schiavo della situazione in cui si trova, ma non sembra aver tante alternative, né molta voglia di smarcarsi da quel luogo e da quel lavoro. Come unico e solo amico ha un collega, tale Adamo.
Per quanto riguarda la situazione sentimentale, comunque, Alfredo pare non aver affatto voglia di trovarsi una fidanzata, preso com’è dall’interesse per le ragazze che vede sui giornaletti ma, spinto da Adamo, un giorno decide tuttavia di chiedere di uscire a Graziella Luraghi, ossia all’unica ragazza del paese che mostra di provare per lui una specie di simpatia. Purtroppo però il primo appuntamento sarà per lui “fatale”; i due ragazzi infatti si appartono in auto, fanno sesso e Graziella rimane immediatamente incinta.
Questo avvenimento, del tutto imprevisto e indesiderato, spinge Alfredo a sposare Graziella. Il caso vuole però che proprio il giorno del matrimonio, a fine giornata, quando torna nel suo alloggio all’albergo, Alfredo venga a sapere di aver vinto un concorso indetto da Playboy. Primo premio: un viaggio vacanza in Giamaica, durante il quale sarà protagonista di un servizio fotografico e potrà “conoscere carnalmente” Christine, una delle conigliette di Playboy.
Di fronte al dilemma: partire per il viaggio di nozze o mollare tutto e andare a ritirare il premio tanto agognato, Alfredo sceglie una assurda via di mezzo: andare sì in Giamaica, ma con la sua mogliettina, tenendole però nascosto il vero motivo del viaggio.
Questo implicherà ovviamente tutta una serie di gag telefonatissime, anche perché il viaggio premio è una specie di frode: il giornale ha mandato in Giamaica una modella ed una troupe al solo scopo di girare un servizio fotografico. La promessa di un rapporto sessuale con la bellissima ragazza copertina è solo uno specchietto per le allodole.

Il ruolo del protagonista è di Renato Pozzetto. Immaginate dunque tutta la sua serie di modi di dire e tutta la prossemica tipica della sua maschera di milanese imbranato e pasticcione.
La giovane mogliettina ha il volto di Stefania Casini.
Adamo, il collega cameriere di Alfredo, è Massimo Boldi.
Felice Andreasi è spassosissimo nella parte del capocameriere stronzo che non dà pace al protagonista e alle sue continue gaffes.
Il ruolo del giornalista italoamericano, ossia il tizio che prende in giro Alfredo con la storia del servizio fotografico, fu affidato al bravissimo Vincent Gardenia (che però credo sia stato doppiato).
Ad intepretare Cristine, la straniera bona col fisico da copertina, è Kirsten Gille.
Harry Reems (il noto porno attore americano) interpreta un parucchiere omosessuale che vuole portarsi a letto Alfredo.

Qui sotto potete ascoltare “Babe”, uno dei brani della colonna sonora, composta da Armando Trovajoli.

La scheda di Wikipedia, quella di Cinematografo.it e quella di MyMovies.it.