Magic in the Moonlight

Magic in the Moonlight

di Woody Allen (USA, 2014)
con Emma Stone, Colin Firth, Hamish Linklater,
Simon McBurney, Eileen Atkins, Marcia Gay Harden,
Jacki Weaver, Erica Leerhsen, Catherine McCormack, Jeremy Shamos

Stanley Crawford, un illusionista inglese di fama internazione, viene invitato da Howard Burkan – suo caro amico, nonché prestigioso collega – a recarsi nel sud della Francia per smascherare Sophie Baker, una giovane americana che si professa medium e i cui trucchi nessuno è stato ancora in grado di svelare. Nonostante le mille schermaglie su temi quali l’esistenza di qualcosa di ultraterreno, raziocinio vs. istintività, i meccanismi che sottendono al buonumore/allegria/vitalità, il senso della vita, eccetera, tra i due sboccerà un sentimento.

Commedia parecchio godibile. Chi da tempo blatera sulla presunta mancanza di verve creativa da parte dell’ormai ottantenne regista, dopo la visione di questa pellicola dovrà sicuramente ricredersi.
Colonna sonora molto frivola e leggera, completamente jazz (dixieland) – come da buona tradizione Alleniana.
Voto 7. Oltre la straordinaria interpretazione degli attori che danno il volto ai personaggi principali (Stone, Firth e Atkins soprattutto), la bellezza delle location e la validissima ricostruzione dell’atmosfera del 1928 – ciò che è maggiormente apprezzabile del film sono senza dubbio i dialoghi.

Qui potete vedere la locandina originale.

La scheda di IMDb.com, quella di Wikipedia, quella di Cinematografo.it e quella di MyMovies.it.