Fuori di testa (Delirious)

Delirious

Fuori di testa
(Delirious)

di Tom Mankiewicz (USA, 1991)
con John Candy, Mariel Hemingway, Emma Samms, Robert Wagner,
David Rasche, Charles Rocket, Dylan Baker, Raymond Burr,
Renée Taylor, Jerry Orbach, Zach Grenier, Milt Oberman

Commedia da 4 soldi ma parecchio godibile con il grande John Candy come protagonista.
Lo sceneggiatore di soap opera Jack Gable è molto stressato e in rotta con Lou e Arlene Sherwood, la coppia di registi che dirige la sua “Beyond Our Dreams”. Un giorno, mentre sta per partire per un weekend con la protagonista della sua serie – la sensuale Rachel Hedison – di cui è perdutamente innamorato, batte la testa contro il bagagliaio della sua auto e perde i sensi. Quando si risveglia si trova bloccato a vivere nella sua stessa soap. Sebbene iniziamente la cosa non gli vada molto a genio, presto si rende conto che può scrivere la trama di quello che gli accade intorno, cioè può far succedere quello che vuole semplicemente scrivendolo a macchina – come fosse una sceneggiatura – per cui ci prende gusto e approfitta per dare una svolta grandiosa alla sua vita. In questa specie di sogno delirante (da cui il titolo del film) si renderà conto che diventare l’amante di Rachel (Laura Claybourne nella serie) non è proprio il massimo a cui aspirare; contemporaneamente incontrerà anche Louise (Janet Dubois nella serie) e intesserà con lei un sincero rapporto di amicizia che si trasformerà poi in altro.

John Candy – a mio avviso – è uno dei comici americani più simpatici degli anni ’90. E qui lo dimostra pienamente. Se non mi credete, guardate (o riguardate) ad esempio le commedie “Io e zio Buck” o “Un biglietto in due”.
Emma Samms dà il volto a Laura Claybourne, la diva della soap; la cosa buffa è che quest’attrice deve la sua notorietà proprio al fatto di aver preso parte a diverse soap opera e fiction per la tv.
Quell’omone barbuto di Raymond Burr – lo storico volto di Perry Mason – ha il ruolo dell’attore che intepreta Mr. Claybourne, il padre di Laura.
Per Dylan Baker e Charles Rocket la parte degli altri due figli idioti di Mr. Claybourne.
Mariel Hemingway è Janet Dubois, la ragazza timida e sempliciotta che si innammora di Jack Gable.
Il co-protagonista maschile della soap opera – un dottore fedifrago – è il simpaticissimo David Rasche, ossia l’attore che interpretava l’investigatore sciamannato della serie “Troppo forte” (Sledge Hammer).
Piccolo cammeo delirante per Robert Wagner che anche qui, prendendosi in giro, veste i soliti panni del distinto signore di mezza età.
Zach Grenier ha un paio di scene nella parte di un collaboratore di Jack Gable.
La bionda Andrea Thompson è un’altra delle attrici della soap; interpreta l’infermiera amante del dottore protagonista.
Jerry Orbach (l’anziano investigatore di “Law & Order”) e Renée Taylor (Zia Assunta de “La Tata”) sono i due coniugi che dirigono le puntate della soap opera di Gable.

Nota: il regista (Tom Mankiewicz) è lo stesso di “Ladyhawke”, “La retata” e della serie tv “Cuore e batticuore”.

La scheda di IMDb.com, quella di Wikipedia, quella di Cinematografo.it e quella di MyMovies.it.

Pubblicato da Smeerch

A blogger, a dj

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *