The Dead

The Dead – Gente di Dublino
(The Dead)

di John Huston (USA, 1987)
con Anjelica Huston, Donald McCann, Marie Kean,
Helena Carroll, Cathleen Delany, Rachel Dowling,
Ingrid Craigie, Donal Donnelly, Dan O’Herlihy,
Katherine O’Toole, Bairbre Dowling, Maria Hayden,
Cormac O’Herlihy, Colm Meaney, Frank Patterson

Film tratto dal racconto “I morti” di James Joyce, contenuto nel libro “Gente di Dublino” (Dubliners).
Dublino, primi del ‘900. Il giorno dell’Epifania Kate Morkan, un’anziana signora della buona borghesia, e sua sorella Julia invitano a casa una quindicina di persone per una festa (ossia ballo + cena). Alla tavolata siedono un’altra sorella, figli, nipoti, amici e altri conoscenti, come le allieve di Mary Jane – la nipote delle Morkan – che insegna canto. Durante il pasto si discute un po’ di tutto, ma i temi più trattati sono: il bel canto – ossia i più bravi interpreti e compositori di musica lirica – la poesia, la religione e la famiglia.
A festa ultimata, Gabriel Conroy e sua moglie Gretta tornano a casa in carrozza; lui appare sereno, di buon umore, fa il galante, sembra che abbia voglia di trascorrere una notte di passione con la sua consorte, rincuorato com’è dalla buona riuscita della serata, mentre la signora sembra quasi assente, completamente assorta nei suoi cupi pensieri. Dal momento in cui ha sentito suonare una particolare canzone, infatti, Gretta si è chiusa in uno strano mutismo pieno di malinconia. Spinta a confessare da suo marito, incuriosito e tremendamente preoccupato, la donna confesserà di essere molto triste perché il brano gli ha ricordato il suo primo, giovanissimo amore: un ragazzo che si è ammalato ed è morto probabilmente a causa sua.

Pellicola corale, sostenuta da un grande cast, che basa tutto sull’interpretazione e i dialoghi. Molto valida anche la ricostruzione degli ambienti (la casa della festa, l’hotel dove alloggiano i Conroy, la strada su cui si ferma la carrozza).

Interpretazione toccante per Anjelica Huston (Gretta Conroy) che – sì – è la figlia del regista.
Donald McCann è suo marito Gabriel.
L’anzianissima zia Julia – ex cantante lirica di un certo successo – ha il volto di Cathleen Delany (che durante il film esegue appunto un brano).
Ad Helena Carroll il ruolo di Kate Morkan, ossia della padrona di casa.
Ingrid Craigie è Mary Jane.
Dan O’Herlihy impersona Mr. Brown, Colm Meaney è uno degli accompagnatori delle allieve, mentre Frank Patterson dà il volto a un cantante lirico invitato per la cena.
Donal Donnelly è il più buffo della compagnia; a lui fu riservata la parte della pecora nera della famiglia: un perdigiorno ubriacone dai baffi ridicoli le cui parole mettono a rischio la buona riuscita della serata.

Curiosità: la sceneggiatura è firmata da Tony Huston, il figlio del regista.

La scheda di Wikipedia, quella di Cinematografo.it e quella di MyMovies.it.