In viaggio con papà

In viaggio con papà

di Alberto Sordi (Italia, 1982)
con Alberto Sordi, Carlo Verdone,
Angelo Infanti, Giuliana Calandra, Edi Angelillo,
Ugo Bologna, Tiziana Pini, Ester Carloni, Francesca Ventura,
Flora Clarabella, Paola Rinaldi, Margie Evelyn Newton, Gabriele Torrei

Cristiano (Carlo Verdone) è un ventenne molto ingenuo e moralista. Vive in una comunità nomade, capeggiata da un santone, che si batte per la salvaguardia di un gabbiano: un gruppo iper-naturalista e pressoché anticapitalista dedito alla meditazione.
Un giorno, passando per Roma, Cristiano decide di andare a trovare suo padre (Alberto Sordi), che non vede da un paio d’anni, con l’intenzione di chiedergli un po’ di denaro. Arrivato a casa, tra i due parte un’accessa discussione. Il battibecco si fa così lungo che, quando Cristiano torna nel punto in cui aveva lasciato i suoi compagni, non trova più il camper della comunità ad attenderlo. A questo punto suo padre, che è in partenza per Genova, decide di dargli un passaggio nel tentativo di aiutarlo a raggiungere il suo gruppo di amici.
Sarà questa l’occasione per padre e figlio di passare un po’ di tempo insieme e di imparare a conoscersi meglio.
All’ingenuità di Cristiano si contrapporrà però l’estremo pragmatismo di Armando (il padre), che è un uomo d’affarsi senza scrupoli e dalla vita sessuale ancora molto attiva. Il suo viaggio verso Genova infatti è l’occasione per stringere un accordo commerciale con un ricco industriale del luogo e, contemporaneamente, per passare a prendere sua figlia Federica, con cui ha una relazione da mesi, al fine di fuggire insieme a lei.

Ugo Bologna interpreta l’ingegner Rinaldo Benedetti, ossia il facolto industriale genovese.
La sua giovane e avvenente figlia ha le fattezze di Tiziana Pini.
Francesca Ventura – la nota Tisini della serie Tv “I ragazzi della Terza C” – interpreta Valentina, l’altra figlia di Armando.
Giuliana Calandra è la titolare di un mobilificio del Nord con cui Armando ha avuto una relazione. Sua figlia (rossa e abbastanza in carne) è Edi Angelillo.
Angelo Infanti interpreta il nuovo compagno della moglie di Alfredo, ossia uno sceneggiatore per la “Rete Tre” che scrive testi alquanto scabrosi.
A Flora Carabella è toccato la parte della mamma di Cristiano, nonché moglie di Armando.

Voto 8: una delle commedie che non mi stancherò mai di vedere. La coppia Verdone/Sordi è di quelle uniche, pregne di una romanità ultra-simpatica.
Secondo alcuni questa pellicola può essere considerata un’investitura di Sordi nei confronti di Verdone e, allo stesso tempo, un passaggio di testimone tra le due generazioni di comicità all’italiana.
Ne scrissi proprio su questo blog già 5 anni fa.

La scheda di Wikipedia, quella di Cinematografo.it e quella di MyMovies.it.