Stand Up Guys

Stand Up Guys

di Fisher Stevens (USA, 2012)
con Christopher Walken, Al Pacino, Alan Arkin,
Vanessa Ferlito, Julianna Margulies, Mark Margolis,
Lucy Punch, Addison Timlin, Weronica Rosati, Keone Young,
Yorgo Costantine, Bill Burr, Katheryn Winnick, Craig Sheffer,
Aliya Astaphan, Arjun Gupta, Eve Brenner, Susan Fletcher

Un sessantenne di nome Valentine (Pacino) – per gli amici Val – esce di galera dopo 28 lunghissimi anni. Non sappiamo cosa ha fatto per stare lì, ma vediamo che è provato. Doc (Walken), il suo migliore amico, lo va a prendere, lo porta a casa e poi lo accompagna in giro per la città a divertirsi un po’.
Sin dalle prime battute capiamo che Doc vuole uccidere Val. Anzi, deve. Non vorrebbe farlo ma l’ha promesso a una specie di super boss della malavita a cui deve un favore molto grande. Val – che pure ha tenuto la bocca chiusa per tutti gli anni del carcere, nonostante le pressioni di polizia e magistrati – deve pagare pegno. Il più grande dei pegni. Deve morire.
Doc e Val sono amici di lunghissima data. Hanno sempre lavorato insieme. Sono due tipacci vecchio stile. Erano un duo, anzi un trio: lavoravano con tale Hirsh (Arkin), un tizio ormai ritirato dal giro, un grande asso del volante che si è ridotto a vivere in pessime condizioni di salute in un ospizio per anziani.
Dopo una gran mangiata e un’assurda avventura in una casa di appuntamenti, Val cala la maschera. Sa che deve morire e sa che a togliergli la vita sarà proprio il suo più caro amico. Sa che non puoi farci nulla ma non ha voglia di chiedere pietà o perdono, né di abbassare la testa e incamminarsi mesto al suo destino.
Così decide di morire nel modo migliore che conosce. Convince Doc a passare la sua ultima notte insieme. Invece di andare a dormire, i due rubano un auto, tanto potente quanto tamarra, e inziano a scorrazzare per la città. Vanno a recuperare Hirsh dalla casa di riposo e tutti e 3 insieme si tuffano nella notte, facendo rombare al massimo il motore del bolide che hanno sotto le chiappe. Si divertiranno un mondo.

Prendete 3 pezzi da 90 del cinema americano, date loro un buon copione e vedrete che splendida pellicola ne tireranno fuori. Mettere tre facce come quelle – che non hanno nemmeno bisogno di aprire bocca per esprimere qualcosa – l’una di fronte all’altra e sarà davvero difficile non realizzare un capolavoro.
Da segnalare una buona prova di recitazione anche per Addison Timlin (la giovanissima cameriera amica di Doc), per Julianna Margulies (la figlia di Hirsh) e per Vanessa Ferlito (la vendicatrice dal grugno feroce).
Mark Margolis ha dato il volto all’anziano boss vendicativo che ha chiesto a Doc la testa di Val.
Wendy, la simpaticissima bionda che fa la matresse figlia d’arte nella casa d’appuntamenti, ha il volto di Lucy Punch.
Katheryn Winnick è Oxana, la bella prostituta originaria dell’Europa dell’Est.
Pellicola deliziosa. Divertente, avventurosa e anche commovente. Lo ammetto: sono stato ad un passo dal piangere caldi lacrimoni.
Voto: 7 +. Molto gradevole. Da vedere, se vi piacciono i gangster movie dal sapore nostalgico.
Colonna sonora notevole – nonostante contenga due pezzi di Bon Jovi.

Nota: in Italia questo film non è ancora arrivato nelle sale. Speriamo facciano in fretta.

La scheda di IMDb.com, quella di Cinematografo.it e quella di MyMovies.it.