Anche Natura Nuova porta sugli scaffali dei supermarket un suo frullato. Si chiama Frullà (la piaga dei brand che scelgono parole tronche non accenna a terminare) ed è naturale al 100%, nel senso che tra gli ingredienti c’e solo frutta, ma sul serio. Ad esempio, sulla confezione di quello al gusto “Fragole e mirtilli” c’è scritto: “100% frutta (mela70%, fragola 15%, mirtillo 15%)”.
Dunque zero conservanti, zero additivi, zero glutine, zero zuccheri aggiunti. Esattamente con gli altri frullati che sono arrivati in commercio in questi ultimi mesi.
Questo frullato è prodotto in Italia, più precisamente a Bagnacavallo, in provincia di Ravenna. Credo che il suo slogan “La frutta in tasca” sia dovuto al fatto che ha una busta come contenitore, al posto della classica bottiglia di plastica o di vetro (vedi foto). Pratico e tascabile. Anzi, dirò di più: è anche divertente succhiare il frullato direttamente da questo packaging tutto a premere.
Altre indicazioni: una volta aperto il prodotto, conservare in frigorifero e consumare entro 24 ore. Un rischio che credo sia difficile da correre, visto che finisce  con un paio di sorsi.
Passiamo alla valutazione organolettica: Frullà non è molto dolce. L?ho trovato buono, gradevole. Il composto sembra frullato molto bene: sulla lingua si avverte granuloso ma la sua grana è molto fina, per cui non dà alcun fastidio.
Oltre al gusto “Fragole e Mirtilli” ci sono anche “Banana e Pera” e “Mela e Pera”. Li sto assaggiando tutti.
Ne ho presi quattro (4 pezzi, 3 gusti diversi) al costo di 45 centesimi di Euro l’uno. Offerta lancio (credo). Il prezzo di vendita dovrebbe essere 0,79 Euro.  Essendo il peso netto del singolo pezzo di 100 g, significa che il prezzo al Kg del Frullà dovrebbe essere di 7,90 Euro.
Nel supermarket questo prodotto si trova esposto nel banco frigo. Ha una lunghissima data di scadenza. Io l’ho comprato ieri – il 22 ottobre  2010 – e sulla confezione come data di scadenza c’è scritto 22/07/2011. Una durata di circa 9 mesi, insomma. Non so se il Frullà subisce la procedura di pastorizzazione. Tutte le informazioni di cui dispongo sono state prese della confezione del prodotto.
Sei vuoi fare un paragone con gli altri frullatti leggi pure gli altri post: Chiquita, Valfrutta, Dimmi di sì, Santal (Parmalat) e Mulino Bianco (Barilla).