crudaiola

Ricetta semplice e rapida. Tutt’altro che impegnativa. Freschissima. Perfetta per un pranzo estivo.
So benissimo che in giro per la Rete ci sono già molte descrizioni per questa ricetta ma voglio scriverla ugualmente. Per dire la mia. E anche perché l’altro giorno ho mangiato questo piatto dopo tanto tempo e l’ho trovato (nuovamente) delizioso.

Ingredienti per 3 persone:
300 g di strascinati o orecchiette
(ma sostanzialmente va bene qualsiasi tipo di pasta corta)
200 g di pomodori pachino
50 g di ricotta salata
sale e pepe q.b.
un filo d’olio extravergine di oliva
alcune foglie di basilico fresco

Preparazione:
Far bollire l’acqua sul fuoco in una pentola larga. Al momento dell’ebolizzione salare l’acqua e versare la pasta. Cuocere per circa 6 minuti.
Nel frattempo tagliare tutti i pomodorini, versarli in una ciotola capiente e condirli con l’olio, il sale e il pepe. Aggiungere quindi le foglioline di basilico sminuzzate. A cottura ultimata, scolare la pasta e versarla nella ciotola. Mescolare quindi pasta e pomodorini in modo che ogni orecchietta sia condita con l’olio aromatizzato dal succo di pomodoro. Attendere una decina di minuti che il composto si raffreddi. Si consiglia di grattare la ricotta sulla pasta solo un attimo primo di impiattarla e di servire in tavola.

Tempo di realizzazione: meno di 20 minuti.

Nota: ovviamente il nome ‘crudaiola’ della ricetta deriva dal fatto che il pomodoro per il condimento non va cucinato.

Photo coutesy: Frattaglia.