Dal momento che il titolare del programma era fuori città per espletare i suoi diritti/doveri elettorali, oggi la consueta puntata di SmeercHouse non è andata in onda. Al suo posto però, sempre alle 18.00, ho trasmesso qualcosa di arrabattato che spero sia riuscito a tenere impegnate le vostre orecchie. Il tentativo è stato quello di assemblare una scaletta di 60 minuti circa con il materiale più significativo delle ultime puntate e di offrirvelo puro, ossia senza alcun intervento in voce del tradizionale host. Una specie di SmeercHouse con il pilota automatico. Da cui il titolo “Autodrive”.
Attenzione: non ci sarà alcuna possibilità di replica. Questa settimana niente podcast.

La tracklist:
1. SmeercHouse (Sigla Ago ’08)
2. Del Shannon – Gemeni
3. Rosalia De Souza – D’improvviso
4. Arisa & Lelio Luttazzi – Sincerità (Live at Sanremo 2009)
Wyatt Earp: Return to Tombstone move

5. Koop – Come To Me
6. Estelle feat. Kanye West – American Boy
7. Q-Tip – Gettin Up
8. The Pharcyde – Runnin’

9. Kutiman – Mother of All Funk Chords
10. Pogo – Alice
11. Smeerch – Tengi (3)
12. M.A.R.R.S. – Pump Up The Volume
13. Dizzee Rascal feat. Armand Van Helden – Bonkers
14. Airys – Vedo In Te (TiTAN è un figo Remix)
15. Bob Sinclar featuring Master Gee & Wonder Mike from The Original Sugarhill Gang – Lala Song (Extended Version)
16. Benassi vs. Bowie – DJ (Original Vocal Mix)