Soffocare (choke)

Soffocare
(Choke)

di Clark Gregg (USA, 2009)
con Sam Rockwell, Kelly MacDonald, Anjelica Huston,
Brad William Henke, Jonah Bobo, Kathryn Alexander,
Bijou Phillips, Heather Burns, Matt Gerald, Clark Gregg,

Paz de la Huerta, Gillian Jacobs,Viola Harris, Joel Grey

Commedia molto divertente, ispirata all’omonimo romanzo del mio idolo: Chuck Palahiunk.
Dunque, se volete prendete pure questa come una recensione del tutto parziale – o partigiana, che dir si voglia.
Come mi faceva giustamente notare la Signora Maria, i romanzi di Palahniuk non sono del tutto comici – sebbene divertenti – hanno sempre una traccia dominante di orrido e dramma. Eppure qui Clark Gregg, il regista nonchè sceneggiatore della pellicola, ha saputo cavare fuori da quelle pagine un notevole sense of humor, senza peraltro stravolgere la trama. Anzi! A parte il finale, posso dire con tranquillità che la pellicola non di discosta molto dal libro.
E poi, diciamocelo: sulla faccia di Sam Rockwell il personaggio di Victor Mancini ci sta benissimo. È perfetto per questo ruolo: si trova del tutto a suo agio nei panni del sessuomane sciamannato.
Come scrivevo già qui sul mio blog, 4 anni fa: gli ingredienti per fare di questo film un opera deliziosa e delirante ci sono tutti: dipendenza dal sesso, una madre truffatrice d’origine italiana, un amico onanista cronico che raccoglie sassi per tenere le mani impegnate, una dottoressa affascinante, decine di pressioni psicologiche, infanzia travagliata, cattolicesimo sotto forma di credenze popolane e grottesche, ecc.
Il cast femminile è di tutto rispetto. Attrici bravissime ma soprattutto carine: mi riferisco soprattutto alla bionda spogliarellista Cherry Daquiri (Gillian Jacobs) e alla mungitrice del parco a tema storico (Bijou Phillips). La co-protagonista – interepretata Kelly Macdonald – so che potrebbe piacere a molti uomini. Ma non al sottoscritto. Sarebbe perfetta per interpretare tutti i seguiti possibili ed immaginabili della serie della trentenne sfigatella racchietta “Bridget Jones”.
Angelica Houston è meravigliosa. Impareggiabile. Un attrice da premiare per ogni film in cui recita. Qui interpreta la mamma del protagonista, una ex truffatrice ormai ricoverata in una clinica per gravi problemi mentali.
Brad William Henke, invece, fa Denny, il migliore amico del protagonista: un omone che fa tenerezza. Sostianzialmente un bonaccione con problemi sessuali.
Se siete fan di Palahniuk dovete assolutamente guardare questo film.

La scheda di Cinematografo.it e quella di MyMovies.it.

Spartan dvd