Legal Digital Archive (98)

House Masters Louie Vega

“House Masters – Louie Vega”
AA.VV.
(P) & (C) 2008 ITH Ltd.
ITH Records (Defected)
HOMAS01CD

Compilation doppia acquistata per soli 5 Euro su di una bancarella durante il mercatino dell’usato che si è tenuto domenica 21 Dicembre 2008 presso il Circolo degli Artisti di Roma. I due cd e la confezione erano (e sono) pressoché immacolati, nonostante questo prodotto non sia nuovo, ma usato. La confezione è un digipack molto sottile fatto di cartone bianco lucido.
Non mi era mai capitato, finora, di vedere impressa sulla superficie del cd tutti i nomi delle tracce e dei loro esecutori. Questa pratica è ovviamente un omaggio al modo in cui queste informazioni vengono indicate sul centrino del vinile. Voi non potete nemmeno immaginare quanto sia comoda per il dj una scelta del genere.
La raccolta in questione – prodotto N. 001 della neonata serie/sotto-etichetta “House Masters” della Defected Records – comprende il meglio della produzione di ‘Little’ Louie Vega. Non tutto ma il meglio del meglio. 20 tracce (10 per cd) che rappresentano abbastanza bene la produzione del suddetto dj – membro del duo “Masters At Work”.
Se non sapete chi sia Louie Vega vi basterà leggere qualche rigo dalla presentazione della retrocopertina: «From starting his career at the infamous Studio 54, to his inspired partnership with Kenny ‘Dope’ Gonzales, as Masters At Work, Louie Vega is one of the true pioneers of house music. In a career spanning more than two decades he has produced anthems which have defined a scene and resulted into a cult status, 2 Grammy Nominations and a place in house music history».
Nel disco, a parte Louie Vega che veste i panni del deus ex machina – oltre che del festeggiato – appaiono con diversi ruoli tanti validi artisti, tra cui: Kenny Dope Gonzales (l’altra metà dei “Masters At Work”), Ultra Naté, India, Barbara Tucker, Dj Gregory (Gregory Darsa), Mr. V, Miss Patty, Erick ‘More’ Morillo, Sandy Rivera come “Kings of Tomorrow”, i Black Magic, Lem Springsteen dei Mood II Swing come “Sun, Sun, Sun” e Sara Divine come “Lynae”.
Tracce degne di segnalazione:
CD1:
1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 9, 10. Praticamente tutte, tranne la numero 8 [Black Magic – “Dance (Do That Thing)”] che comunque non è affatto male come pezzo.
Siamo in presenza di una compilation davvero ‘pesante’, ossia piena di capolavori e di successi storici per la musica house intera. Per cui scusate ma mi risulta più semplice citare i pezzi meno interessanti, piuttosto che i quelli validi e da ascoltare assolutamente.
CD2:
1. Ultra Naté “Divine Love”;
2. Lil Mo Yin Yang “Reach (Little ‘More’ Mix)”. Produzione a 4 mani con Erick ‘More’ Morillo, anche se questa versione del pezzo porta la sola firma di quest’ultimo;
3. Dj Gregory “Elle (EOL Ritual)”;
4. Club Ultimate “Carnival 95 (Pride) (original Pride Mix)”;

Nota importantissima: ogni traccia è in versione originale ed estesa. Non si tratta di un cd mixato. Per cui potrebbe risultare un acquisto utile per dj professionisti (e non) che vogliano crearsi un archivio con pezzi classici e di culto del genere house.

La scheda su Discogs.com.
www.strictly.comwww.defected.com

Pubblicato da Smeerch

A blogger, a dj

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *