BRM Billie Ray Martin vinyl

Si può riconoscere un vinile guardando solo una parte del cosiddetto centrino? Evidentemente sì. L’ho fatto io oggi. Mi è capitato. Per caso.
Il blog Akille.net ha cambiato template. Ne ha scelto uno con tonalità rosse e ghirigori che tanto vanno di moda di questi tempi. Come foto per l’header sono stati scelti gli occhiali del titolare del blog e un vinile. Un pezzo di disco fotografato senza copertina.
Conoscendone il proprietario, ho pensato ad mix di musica dance. Del vinile si intravede solo un frammento della parte in carta che ricopre il centro del vinile (il centrino). Ho pensato che si trattasse di una produzione italiana. La scritta BPM sembrava indicare, appunto, quella musica che si misura in Beats Per Minutes.
Poi un lampo: “Your Loving Arms” di Billie Ray Martin. Ricordo associativo. Ma vago. Molto vago. Probabilmente non vedo quel pezzo di plastica da più di 10 anni! Mi sono buttato e l’ho scritto. Akille aveva indetto un piccolo concorso. In palio non c’era nulla. Era una cosa per ridere, tra amici.
Eppure ho vinto. Faccio fatica io stesso a crederci. Era proprio quello!
Tra l’altro la sigla in questione era BRM e non BPM.
Come funziona la mia memoria? Non ricordo cosa ho fatto ieri ma un angolino di disco mi richiama in mente titolo, nome del progetto e suoni di brano vecchio più di 13 anni.
Mi faccio paura da solo.

Guarda qui la foto originale.

Update 21 Luglio: Billie Ray è viva e lotta insieme a noi. Oggi ha caricato tre nuove foto sul suo profilo MySpace.