Il mistero della signora scomparsaThe Lady Vanishes (poster)

Il mistero della signora scomparsa
(The Lady Vanishes)

di Anthony Page (Gran Bretagna, 1979)
con Cybill Shepherd, Elliot Gould,

Angela Lansbury, Herbert Lom, Madge Ryan,
Ian Carmichael, Rosalind Knight, Arthur Lowe,
Jean Anderson, Barbara Markham, Vladek Sheyba
l

Questa commedia con leggero tocco di mistero è il remake di un’omonimo giallo di Alfred Hitchcock del 1938 (The Lady Vanishes).
Racconta di un viaggio in treno dalla Baviera alla Svizzera durante il quale un’aziana signora inglese (Angela Lansbury) scompare iprovvisamente. Siamo nell’agosto del 1939, di a poco sarebbe scoppiata la Seconda Guerra Mondiale. L’anziana signora afferma di essere una balia che prestava servizio presso il castello di una ricca famiglia tedesca. I sospetti sulla sua presunta identità di spia non tardano ad apparire. Sulle sue tracce si mettono una ricca signora americana, tanto giovane quanto avvenente (Cybill Sheperd) ed un fotoreporter americano dalla battuta pronta (Elliot Gould). Tutto il treno o quasi si schiererà contro di loro, impedendogli in un primo momento di fare chiarezza sulla vicenda.
Si scoprirà che la balia in realtà è a conoscenza di un messaggio segreto (un motivetto musicale) da consegnare al ministro degli esteri inglese e perciò è ricercata dagli agenti delle SS.
Cybill Sheperd è carinissima: un angelo biondo frizzante e spensierato.
Elliot Gould risulta essere una delle facce più simpatiche del cinema americano di quegli anni. Io l’ho scoperto tardi – ahimé – attraverso la serie tv “Friends” dove interpretava il papà di Monica e Ross.
Angela Lansbury è mai stata giovane? Questo film è stato girato circa 30 anni fa e già allora le affidavano le parti della signora anziana. Da non crederci!
Buffissimi i due anziani lord inglesi che, da veri snob, si preoccupano sempre e solo di cose efifmere come il thé, il cricket, il cambio di abito per la cena, ecc. E che brontolano sempre per la mancanza di organizzazione dei Tedeschi e per la ‘sbruffoneria’ degli Americani.
Film molto carino e divertente, per nulla volgare, anche se evidentemente appare un po’ datato. Buono per le vecchie zie nostalgiche del bel tempo che fu.

La scheda di Wikipedia.it, quella di Cinematografo.it e quella di MyMovies.it.
Da leggere a riguardo anche questo post del blog Perlamiseria.