La scimmia pensa, la scimmia fa

La scimmia pensa, la scimmia fa
Quando la realtà supera la fantasia
(Stranger Than Fiction)
di Chuck Palahniuk
2006, Mondadori – collezione "Strade Blu"
pagg. 268 – Euro 15

Questo libro di Palahniuk non mi è piaciuto come gli altri. Si tratta di una raccolta di racconti scritti lungo un ampio arco temporale per tutta una serie di riviste differenti. C’è l’intervista a Marylin Manson, quella a Juliette Lewis, il racconto del rodeo dei trattori nel midwest, quello di una serie di match di lotta libera, quello di un incontro/festival tra editori ed aspiranti autori, quello di una seduta spiritica con delle pseudo-medium, quello del giorno in cui è andato a firmare il contratto per i diritti di sfruttamento sul libro Fight Club per realizzarne un film o quello sul giorno in cui è andato a Los Angelese per una premiazione importante (i Grammy Awards) e si è tenuto gli abiti che qualche ora prima gli avevano fatto indossare per un servizio fotografico molto glamour su GQ.
Anche nei pezzi più autobiografici, nello scrivere di se e della sua vita, Pahalaniuk si scopre e non si scopre. E’ curioso leggere i retroscena dal quotidiano del proprio autore preferito (quanto ci sarà di vero?) eppure si ha la sensazione di rimanere in superificie. Anche su cose molto intime e/o drammatiche come il rievocare gli eventi che hanno portato alla morte del padre, il riconoscimento della sua salma oppure il racconto della drammtica infanzia di suo padre, l’abuso di steroidi, ecc. sembra quasi che eviti di andare davvero a fondo.
Forse il mio giudiuzio ‘non positivo’ è stato largamente influenzato da quello di Michele Boroni che ha parlato di un Palahniuk che gioca a fare il Palahniuk.
"Solo voglia di stupire, turbare e sconvolgere. E nulla più". Forse no. Non saprei dirlo di preciso. Comunque sia, se proprio volete leggere qualcosa della sua produzione ‘fate skip’ su "La scimmia pensa…". Passate oltre. Molto meglio un "Ninna nanna", un "Fight Club" o un "Survivor". 

La scheda di Bol.it e quella di Internet Bookshop.