Lupin III - Il castello di Cagliostro

Lupin III – Il castello di Cagliostro
(Lupin san sei: Cagliostro no Shiro)

di Hayao Miyazaki (Giappone, 1979)

Il film lo producono nel 1979. Tu invece entri in un cinema nell’estate del 2007 e ti godi una bella puntatona di Lupin da un’ora e mezzo, senza neanche interruzioni pubblicitarie.
Chi è Hayao Miyazaki? Non lo so e non mi interessa. Dicono un maestro. Prima di giudicarlo però dovrei vedere qualcosa di più. Questa è la prima volta che assisto a qualcosa di suo. Magari dovrei sottopormi ad un lavoro in cui si è applicato su un suo soggetto. Magari no. Se mi astengo dal farlo non succede nulla.
Comunque, dopo aver letto la recensione di Gabriele ‘Gparker’ Niola le mie aspettative si erano un po’ ridotte. Mi aspettavo qualcosa di molto sdolcinato. Una lunga storia del ladro gentiluomo piegata a forza sugli stilemi della fiabona. Invece no. Il bello de "Il castello di Cagliostro" sta tutto nel fatto che non tradisce per nulla lo stile, le situazioni, i tempi, i ritmi e i personaggi della serie televisiva a cui eravamo abiutati. Che i capelli di Fujiko siano biondi, anziché rossi, o che la giacca di Lupin sia verde poco importa.
Bella l’idea della Yamato e di Mikado di riportare nei cinema un film d’animazione di quasi 30 anni fa. Il rischio era minimo, molto calcolato. C’era solo da guadagnare, visto che il doppiaggio sarà costato pochissimo. Considero lodevole, comunque, l’operazione di intervenire sul master per aggiungere un nuovo doppiaggio (cronologicamente il terzo) con le voci italiane che vennero usate per la serie tv anni ’70/’80.
Speriamo che facciano ancora operazioni di questo tipo, sia per cartoni cult dei decenni passati che per film superclassici mai dimenticati.
Se questa pellicola è piaciuta a me che non sono mai stato fanatico del personaggio di Lupin III – pur apprezzando molto la sua simpatia – sono sicuro che piacerà tantissimo anche ai veri appassionati. Avete presente quelli che sanno a menadito tutti i titoli di ogni episodio in ordine cronologico e che si vantano di aver visto ogni puntata in lingua originale non sottotitolata? Beh, io di quelli parlo!
Nota: ottima l’osservazione "Ma Cagliostro vorrebbe essere San Marino"?

La scheda di Cinematografo.it e quella di MyMovies.it.