4-4-2 Il gioco più bello del mondo

4-4-2
Il gioco più bello del mondo

di Michele Carrillo, Claudio Cupellini,
Francesco Lagi, Roan Occam, Anthony Johnso
n (Italia, 2006)
con Antonio Catania, Nino D’Angelo, Gigio Alberti, Valerio Mastandrea,
Roberto Citran, Rolando Ravello, Francesca Inaudi, Giovanni Luca Izzo,
Piera Degli Esposti,  Hasy Sy Mohamed, Julio Salvator Solina Mareschi,
Alba Rohrwacher, Alessandro Guasco, Cecilia Eleonora Pippo,
Pietro Canestrelli, Franco Gianni, Michele De Virgilio, Mauro Farfuglia,
Gaetano Di Vaio, Massimo Reale, Lucrezia Bottiglieri, Anna Foglietta

Film a quattro episodi scritto e prodotto da Paolo Virzì. Se i registi fossero giovani e/o emergenti non ve lo so dire. Quello che posso dire, invece, è che da questo film mi aspettavo qualcosa in più. Tutto gira intorno al calcio, sport che, secondo il sottotitolo, dovrebbe essere il più bello del mondo. I temi trattati sono diversi, dal calcio giovanile ai campionati femminili, dai giovani stranieri emergenti al calcio scommesse, ecc. Quello che non mi ha convinto è il moralismo di fondo e il buonismo che regna alla fine di ogni episodio. Speravo in un ironia leggermente più cinica e spassionata. Invece queste potrebbero essere considerate 4 commediole del "volemose bene", tanto finisce tutto a tarallucci e vino.
Un plauso per Nino D’angelo nella parte del mister-chioccia che si preoccupa del futuro di un giovanissimo astro del calcio napoletano e per Gigio Alberti che recita sapientemente un cinico e sfigato procuratore milanese. Anche Antonio Catania ci mette del suo aggiungendo un pizzico di ironia beffarda. Roberto Citran veste benissimo i panni del dirigente-bamba delle giovanili juventine, così come Francesca Inaudi rende molto credibile il suo ruolo da calciatrice lesbica.

Il sito ufficiale.
La scheda di
Cinematografo.it, quella di Film.tv.it, quella di FilmUp Leonardo e quella di MyMovies.it.