Ricomincio da capo

Ricomincio da capo
(Groundhog day)

di Harold Ramis (Usa, 1992)
con Bill Murray, Andie MacDowell,
Stephen Tobolowsky, Chris Elliot
 

Un film che mi sono quasi obbligato a vedere, poiché ero incuriosito dallo strano amore che due noti blogger nutrono per questa pellicola. Non è un capolavoro ma una commedia molto gradevole, orginale soprattutto per l’idea di fondo: un uomo intrappolato nel tempo, costretto cioè a vivere sempre lo stesso giorno (per la precisione il 2 Febbraio).
Bill Murray farebbe ridere anche se stesse zitto e si limitasse a fissare la telecamera. Come direbbero molto critici: regge il film da solo. Se ci fosse stato un altro attore al suo posto questo film non sarebbe stato ugualmente simpatico. Potete scommetterci.
Di Andie MacDowell molti dicono che sia bella e brava. Teniamoci pure il brava.
Qualche anno fa in Italia hanno girato un remake di questo film, o meglio una libera reinterpretazione, con Antonio Albanese dal titolo "E’ già ieri". Era simpatico anche quello ma, si sa, l’originale è sempre meglio.
Il regista è lo stesso di "Terapia e pallottole" e di "Un boss sotto stress". Questo tizio ha anche scritto la sceneggiatura di "Aminal House". I complimenti se li merita davvero.

La scheda di Cinematografo.it e quella di FilmUp Leonardo.