Cellulari: Vodafone porta il telefilm sui telefoni di terza generazione
Una serie di 24 episodi da 60 secondi scaricabili sui telefoni Umts
(Nicola Bruno –
www.itnews.it – 08/03/05)

La convergenza tra telefonia mobile e tv ha mosso i primi passi. Nel Regno Unito la Vodafone ha deciso di portare i telefilm sui cellulari di terza generazione.
La prima serie ad arrivare sui piccoli schermi dei cellulari è “24”. Il grande successo raggiunto in terra d’Albione da questo telefilm ha spinto la compagnia telefonica a progettare, in collaborazione con la Twentieth Century Fox, una serie esclusivamente dedicata agli apparecchi mobili. Il telefilm porta il nome di “24: Conspiracy”, è uno ‘spin-off’, ossia deriva da suo fratello maggiore “24” , consta di 24 episodi – ovviamente – e prevede puntate da circa 60 secondi l’una.
Dallo scorso 30 gennaio si può scaricare gratuitamente dal sito inglese di Vodafone il primo episodio della serie, senza nemmeno essere clienti dell’operatore. Come il telefilm da cui trae origine – quello con Kiefer Sutherland come protagonista – anche “24: Conspiracy” sarà un thriller-poliziesco. Una struttura a climax, in cui ogni la fine di ogni puntata rimane in sospeso e rimanda a quella successiva, fa da portante alle vicende di un gruppo di agenti della Cia, impegnati nell’unità anti-terrorismo.
Se un tempo iniziarono a circolare su Internet telefilm progettati solo per la rete, le cui puntate presero il nome di webisode (dalla fusione dei termini ‘web’ ed ‘episode’), oggi ci troviamo di fronte a qualcosa le cui puntate sono già state nominate ‘mobisode’ (da ‘mobile phone’ ed ‘episode’).
Al costo di 50 pence (mezza sterlina) è possibile scaricare un singolo episodio di “24: Conspiracy”; nel progetto Vodafone/Fox rientrano anche altri servizi a valore aggiunto per tutti quegli utenti che ancora utilizzano telefonini di seconda generazione: suonerie polifoniche e desktop a tema, rispettivamente a 2 e 1,5 sterline.
Previsto anche un abbonamento di 6 Pound per chi volesse già assicurarsi l’intera serie; il sistema è alquanto semplice: se si iscrive la prima settimana, l’utente potrà scaricare il primo episodio e tutti gli altri nelle settimane a seguire. Se, invece, si iscrive in una settimana successiva alla prima, avrà la possibilità di scaricare tutte le puntate precedenti, prima di procedere con quelle a venire.
Nei piani della Vodafone è già previsto per i prossimi mesi un allargamento dello stesso tipo di servizio ad altri 23 paesi. Per ovvii motivi di larghezza di banda e di software, il servizio è disponibile solo per i possessori di un telefono di terza generazione. Non per nulla, infatti, queste operazioni vengono messe in piedi. La progettazione di servizi di questo tipo – anche noti come VAS, servizi a valore aggiunto – è mirata in primis alla migrazione dei clienti dal sistema Gsm a quello Umts. A ruota seguono le motivazioni di fidelizzazione del cliente, aumento dell’Arpu (ricavo medio per cliente), ecc.
Le parole di Gary Newman, presidente di Fox Television, sono chiare ma ovviamente non possono svelare tutto: «La miniserie pensata per i telefoni cellulari e la partnership con Vodafone rappresentano un modo nuovo e molto promettente di raggiungere i nostri fan e di promuovere al contempo l’originale serie televisiva». La partnership con la Fox, comunque, è appena agli inizi. Da marzo, attraverso lo stesso sistema, sui cellulari 3G Vodafone Uk sarà possibile vedere anche trailer e spezzoni che portano la firma Fox.