I mostri

I mostri

di Dino Risi (Italia, 1963)
con
Vittorio Gasmann, Ugo Tognazzi,
Lando Buzzanca, Marisa Merlini, Michelle Mercier,
Ricky Tognazzi, Mario Brega

Una delle poche commedie all’italiana che può essere sul serio considerata “capolavoro”. Una serie di episodi in cui i due protagonisti (Gasmann e Tognazzi) di volta in volta vestono i panni dei mostri, appunto. Mostri di bruttezza, mostri di cinismo, mostri di infedeltà, mostri di inciviltà, mostri di furbizia, ecc.
Bravissimi i truccatori che riescono a camuffare perfettamente gli attori; bravissimi gli stessi attori che anche nelle voci (e sopratutto nell’accento/cadenza) riescono a fornire uno spettro variegato dell’intera cultura peninsulare.
Ottima interpretazione anche per un giovanissimo Lando Buzzanca, che qui vediamo recitare il ruolo del marito super-ingenuo, tradito, oltre che dalla moglie, anche dall’amico del cuore a cui affida le sue confessioni.
Fa simpatia il cameo di Mario Brega nelle vesti dell’impresario di pugili.
Bellissime le attrici presenti nella pellicola, su tutte Michele Mercier.
Le musiche, tutte originali, sono del M° Armando Trovajoli, uno dei primi nomi che vengono in mente quando si pensa alle colonne sonore della cinematografia italiane degli anni ’60 e ’70.
Da vedere assolutamente. Basti sapere, come se non bastasse, che gli sceneggiatori sono Age & Scarpelli, Ettore Scola e lo stesso Dino Risi.  

La scheda di Cinematografo.it