Ilarità e marchette

Uno studio scientifico canadese, pubblicato da alcuni quotidiani inglesi, afferma che i brani ascoltati in auto a tutto volume possono causare riduzioni fino al 20% dei tempi di reazione dell’automobilista.
La RAC, Royal Automobil Club (l’equivalente della nostra ACI) ha stilato la lista delle cinque composizioni musicali più pericolose, quelle che fanno perdere ogni inibizione se ascoltate in auto a volumi esagerati.
La peggiore in assoluto è la “Cavalcata delle Valchirie” di Wagner seguita però da “Firestarter” dei Prodigy.
Troviamo poi “Red alert” dei Basement Jaxx, “Insomnia” dei Faithless, e il “Dies irae” di Verdi. Le canzoni più adatte ad una guida attenta e rispettosa del codice della strada sarebbero invece, sempre secondo la RAC, “Mad world” di Gary Jules, “Another day” del cantante emergente Lemar, “Too lost in you” delle Sugababes, “Breathe easy” dei Blue e “Come away with me” di Norah Jones.
(fonte: RIN www.italianetwork.it)