My name is Taninodi Paolo Virzì (Italia,…

My name is Tanino

My name is Tanino
di Paolo Virzì (Italia, 2002)
con: Corrado Fortuna, Rachel McAdams, Frank Crudele.

Simpatica commedia di Paolo Virzì che si diverte a prendere in giro l’american dream, gli studenti univeristari “fuorisede”, l’indeterminatezza che i giovani hanno sul loro futuro, il colpo di fulmine, gli italo-americani, la Sicilia, una certa cultura iper-sinistroide, la cinematografia indipendente, la faccia nascosta dell’opulenta America. Originale la storia. Molto bravo il protagonista che, grazie al suo non-essere un professionista, riesce a rendere benissimo l’ingenuità/ignoranza/mediocrità del personaggio principale. Molto bene caratterizzati anche la madre di Tanino, il suo amante, l’amico/compagno Giuseppe, il capo-famiglia degli italo-americani, il maestro/cineasta del cinema indipendente americano, la figlia del sindaco di Seaport, la famigliola middle-class. Qualcuno potrebbe obiettare che nel film c’è un abuso di luoghi comuni ma gli si potrebbe tranquillamente rispondere che si tratta di una semplice commedia. La simpatia nasce anche da lì. Nessuno si aspetta un film-verità da Virzì. Bisogna apprezzare questi film leggeri, le idee originali anche se piccole. A me è piaciuto. Un centinaio di minuti che scorrono gradevolemente. Quando mi siedo a guardare un film voglio essere intrattenuto da una bella storia non ancora vista (o sentita), della buona recitazione, belle riprese, ecc. Qui questi ingredienti ci sono tutti. Per me è ok. Lo affitterei volentieri per una “serata videocassetta”. Forse al film sono legato in maniera particolare… sarà che anche io ho studiato Scienze della Comunicazione nella Capitale e che sono tutt’oggi un meridionale fuorisede? Mah! Ad ogni modo questi “sono fatti miei!” (come diceva Raz Degan nello spot Jagermeister). Da segnalare la cattiveria dei baresi che condividono l’appartamento romano con il protagonista. P.S.: Sally e sua madre sono davvero belle. :-P

Altra recensione: Scanner



Pubblicato da Smeerch

A blogger, a dj

Unisciti alla discussione

3 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *